SCIRVI LA PAROLA NELLO SPAZIO SOPRA POI PREMI INVIO PER INIZIARE LA RICERCA. PREMI ESC PER USCIRE

Telegram sta per lanciare Gram, la sua nuova criptovaluta

Telegram-sta-per-lanciare-Gram

Secondo i rumors resi noti dal New York Times, in un futuro certamente prossimo, l’applicazione di messaggistica Telegram potrebbe lanciare Gram, la sua nuova criptovaluta per lo scambio di denaro online.

A pochi mesi dall’annuncio della creazione di Libra, la moneta virtuale di Facebook (non ancora disponibile sul mercato), si scoprono le intenzioni – fino ad ora rimaste segrete – di Telegram di imbarcarsi in un progetto analogo per la creazione della sua prima criptomoneta.

Pavel Durov, fondatore dell’applicazione, sembra, quindi, voler rubare al più presto il primato di Facebook: secondo le ultime notizie, infatti, Gram potrebbe fare ingresso sul mercato già entro il mese di ottobre.

Come funzionerà Gram

 Al pari di Libra, Gram consentirà di effettuare acquisti e scambiare denaro online in maniera immediata, grazie alla creazione di un portafoglio digitale.

La moneta funzionerà con una struttura decentralizzata: la gestione di Gram verrà, infatti, affidata a una rete di computer decentralizzata, denominata Telegram Open Network (TON).

Questo meccanismo, simile a quello utilizzato per i Bitcoin, dovrebbe garantire più sicurezza nelle transazioni, impedendo alla stessa società fondatrice l’accesso agli scambi monetari registrati.

Sono molti e importanti gli investitori internazionali che hanno deciso di puntare sul nuovo progetto, ma i loro nomi sono ancora coperti dall’anonimato.

Quel che è certo è che, qualora dovesse vedere la luce, circa 200-300 milioni di utenti in tutto il mondo potranno utilizzare Gram e attivare il proprio portafoglio digitale su Telegram.

Le sue potenzialità sono, dunque, infinite: dall’acquisto di beni e servizi in rete all’acquisto direttamente all’interno delle chat, su canali, gruppi e bot…

Secondo le indiscrezioni (cui non è seguita alcuna smentita), Gram potrebbe diventare disponibile per gli utenti in una prima fase di test entro il 31 ottobre. Gli amministratori di Telegram, forse spinti dalle numerose critiche e perplessità rivolte al progetto del lancio della Libra di Facebook, continuano, però, a mantenere un certo riserbo e potranno ora sondare il terreno in vista dell’imminente rilascio.

Lascia un commento

Please be polite. We appreciate that. Your email address will not be published and required fields are marked

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.