Russia 2018 e i social – WhyBlog speciale Mondiali

FIFA Mondiali Russia 2018Tematica molto calda in questi mesi è quella dei Mondiali di calcio 2018, evento sportivo che nel 2014 è stato seguito da 3,2 miliardi di persone. In quell’anno solamente in Argentina ed in Germania 80 milioni di persone hanno parlato del grande evento sui social. Da questo nasce una domanda: come interagirà quest’anno il mondiale con i social?

 

Facebook sfida Google: arrivano i video lunghi su Instagram per fare concorrenza a YouTube

Facebook sfida GoogleFacebook, come sappiamo, detiene da anni il dominio dei social, essendo proprietaria di Facebook, Instagram e dei servizi di messaggistica di WhatsApp e Messenger. Tuttavia un social non è ancora in mano loro ed è il portale di video per eccellenza, che non ha concorrenza alcuna in questo campo, YouTube (di proprietà Google).

L’importanza delle immagini sui social

Le immagini ormai sono alla base della maggior parte dei social, motivo per cui l’ottimizzazione di esse è diventato uno dei punti principali su cui lavorare per arrivare ad avere un marketing digitale di successo. Il problema risiede nel capire come rendere le fotografie che scattiamo adatte ai social network e, per questo motivo, oggi andremo a darvi una serie di consigli per fare in modo di fare la foto perfetta senza investire troppo tempo o senza chiamare in causa un fotografo professionista.

I social trend del 2018

Uno dei campi che più si è sviluppato negli ultimi anni è sicuramente quello del digital e social media marketing. Oggi vogliamo parlarvi non dei cambiamenti avvenuti, ma di quelli che si dice avverranno nel corso di quest’anno appena iniziato e dei trend da seguire per fare un buon marketing digitale durante il 2018.

Novità in vista: Ecco cosa c’è da sapere sui nuovi cambiamenti dell’algoritmo di Facebook

L’11 Gennaio, attraverso un post, Mark Zuckerberg ha annunciato un nuovo cambiamento dell’algoritmo di Facebook. Il cambiamento riguarderà la news feed (la cosiddetta home) per cercare di mostrare più post di famigliari, amici e gruppi e meno post pubblici, per cui per i brand ci sarà, probabilmente, una significativa diminuzione della reach organica.

L’obiettivo? Creare una community.