Aquila, il drone che porterà Internet a tutta la popolazione del mondo

drone aquilaRecenti dati sulle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, resi noti da un’agenzia dell’Onu, hanno evidenziato che metà della popolazione mondiale non ha accesso a Internet.
Per sopperire a questa mancanza e vista l’indispensabilità dell’accesso alla rete, Facebook ha creato un drone con il fine di portare le connessioni a Internet anche nelle aree più complicate da raggiungere.

Tecnologia tutta da indossare

hello jeansGli smartphone e i tablet hanno cambiato la nostra vita. Ci hanno resi costantemente connessi alla rete e ci hanno permesso di utilizzare le loro enormi funzionalità sui social, sullo svago, sugli acquisti online.
La tecnologia sta facendo enormi passi in avanti e certe aziende stanno creando accessori e capi d’ abbigliamento in grado di controllare l’attività telefonica senza avere il telefono in mano e, novità, di ricaricarlo fuori casa.

Le novità dei principali Social Network

I Social Media Logotype Backgroundsocial network, soprattutto per i giovani, stanno diventando sempre più virali. Molte persone, infatti, li utilizzano sia per informarsi (il 51% delle notizie vengono apprese da internet e non dalla Tv) sia per condividere attimi e avvenimenti della loro giornata.Facebook, Twitter, Instagram e Snapchat sono tra le applicazioni che contano più iscritti al mondo, e periodicamente vengono aggiornate.

Le App del futuro

microsoft-logoCome ogni anno, si è svolta a San Francisco la tre giorni, dal 30 marzo al 1 aprile, del Build, la conferenza degli sviluppatori Microsoft, dove sono state presentate, oltre che le novità del nuovo sistema operativo Windows 10, le nuove innovazioni tecnologiche dell’azienda informatica americana.
La prima riguarda l’aggiornamento di Windows 10, che arriverà in estate ad un anno dal rilascio della prima versione. Si chiamerà Anniversary Update e sarà gratuito per chi è già in possesso dell’ultimo software. Oltre a ciò, chi eseguirà l’aggiornamento, potrà contare su un pacchetto con molte novità.

Google penalizzerà ulteriormente i siti non mobile friendly

google-mobile-friendlyGià dall’anno scorso il colosso di Mountain View aveva comunicato la decisione di penalizzare i siti non mobile friendly a partire dal 21 aprile 2015. Lo scopo è quello di educare il mondo degli sviluppatori affinché portino online prodotti pienamente in linea con le attese e le necessità degli utenti. Tale penalizzazione riguarda l’algoritmo che determina il posizionamento nei risultati di ricerca e che considera più di 200 Fattori di Ranking.